Infovaticana
Francesco a Santa Marta: «seguire un Dio vero e concreto, non astratto senza le piaghe del mondo»
a1, a2, News, Santa Marta

Francesco a Santa Marta: «seguire un Dio vero e concreto, non astratto senza le piaghe del mondo»

Redazione Infovaticana
2 marzo 2017

Il cristiano deve seguire un Cristo reale, concreto, che davvero si è fatto carne ed è morto crocifisso, non un Dio astratto che non porta su di sé le piaghe e le sofferenze dell’umanità. La Quaresima, in questo senso, è il momento ideale per accogliere l’invito a convertirsi. Così Papa Francesco questa mattina durante l’omelia a Casa Santa Marta.

Commentando come di consueto la liturgia del giorno, il Papa ha affermato che il cristiano viene posto davanti a tre realtà: l’uomo, Dio e il cammino. La realtà dell’uomo è quella di scegliere tra il bene e il male. «Dio – ha detto Francesco – ci ha fatto liberi di scegliere, ma non ci lascia soli». Poi c’è la realtà di Dio il quale, ha spiegato il Pontefice, «ha preso tutta la realtà umana, tranne il peccato. Ma non può esistere un Dio “disincarnato”, non reale» ecco perché non ci può essere un Dio senza Cristo. Il Papa a tal proposito ha citato il dialogo tra un agnostico e un credente, riportato da uno scrittore francese del secolo scorso: «L’agnostico di buona volontà domandava al credente: ‘Ma come posso … per me, il problema è come Cristo è Dio: non posso capire questo. Come Cristo è Dio?’. E il credente rispose: ‘Eh, per me questo non è un problema. Il problema sarebbe stato se Dio non si fosse fatto Cristo’. Questa è la realtà di Dio: Dio fatto Cristo, Dio fatto carne e questo è il fondamento delle opere di misericordia. Le piaghe dei nostri fratelli sono le piaghe di Cristo».

Per quanto riguarda la terza realtà, quella del cammino, Francesco cita esplicitamente le parole di Gesù: «se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua». La strada da seguire, dunque, è quella di «non fare quello che io voglio, ma quello che vuole Gesù; seguire Gesù. E Lui parla che su questa strada noi perdiamo la vita, per guadagnarla dopo; è un continuo perdere la vita, perdere di fare quello che io voglio, perdere le comodità, essere sempre sulla strada di Gesù che era al servizio degli altri».

Queste tre realtà, ha concluso Papa Francesco, sono la «bussola del cristiano».

Redazione Infovaticana

Infovaticana.it è un nuovo portale di informazione cattolica, che si prefigge l’obiettivo di trattare le notizie e gli avvenimenti che riguardano il mondo della Chiesa. Non solo le varie attività del Pontefice, ma anche ciò che accade in ambito locale, nazionale e internazionale.

Gestito da un gruppo di ferventi laici impegnati da sempre all’interno della vita della Chiesa Universale e a sostegno di essa, il Portale, indipendente da qualsiasi istituzione, si pone, tra gli obiettivi, di veicolare la cultura cattolica nella vita quotidiana, nel lavoro e nel sociale, attraverso gli insegnamenti del Vangelo e del Magistero.

Tra gli obiettivi del sito anche quello di raccontare il volto umano della Chiesa, analizzando l’attualità per trasmettere un messaggio che possa favorire l’interazione, il dialogo ed essere quindi uno strumento di evangelizzazione, diretta e indiretta, attraverso il Web e i Social Media, che lo stesso Santo Padre ha definito “un dono di Dio” e un luogo “ricco di umanità, non una rete di fili ma di persone umane” (dal Messaggio per la XLVIII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, 24 gennaio 2014).

@infovaticanaIT


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*