Infovaticana
Francesco all’ Angelus: «usate la Bibbia ogni giorno come il cellulare»
a1, a2, Angelus, News

Francesco all’ Angelus: «usate la Bibbia ogni giorno come il cellulare»

Redazione Infovaticana
5 marzo 2017

«Cosa succederebbe se trattassimo la Bibbia come trattiamo il nostro telefonino? Se la portassimo sempre con noi. Se tornassimo indietro quando la dimentichiamo. Se la aprissimo diverse volte al giorno. Se leggessimo i messaggi di Dio contenuti nella Bibbia come leggiamo i messaggi del telefonino?». Con queste parole si è rivolto Papa Francesco durante il consueto Angelus domenicale ad una piazza San Pietro gremita nonostante la pioggia che ha colpito la Capitale.

In questa prima Domenica di Quaresima il Pontefice ha commentato il Vangelo odierno e i quaranta giorni del deserto – e le tentazioni – vissuti da Gesù. Dopo aver ricevuto il battesimo e iniziato la sua attività pubblica, Cristo viene tentato per tre volte da diavolo che «vuole distogliere Gesù dalla via dell’obbedienza e dell’umiliazione». Ma «le frecce velenose del diavolo – ha detto Francesco – vengono tutte parare da Gesù con lo scudo della Parola di Dio», infatti Egli non usa parole sue, ma risponde soltanto attraverso la Parola e così «esce vittorioso dal deserto».

Il periodo quaresimale, che appunto rappresenta i quaranta giorni nel deserto, rappresenta un invito per i cristiani «a seguire le orme di Gesù e affrontare il combattimento spirituale contro il Maligno». Per questo motivo, per poter quindi conoscere e usare bene la Parola di Dio, c’è bisogno – ha continuato il Papa – di leggere spesso la bibbia, di prendere confidenza con essa, poterla meditarla e assimilarla e far sì che diventi di uso quotidiano e costante, proprio come si fa con il telefonino. «Chiaramente – ha spiegato Papa Francesco – il paragone è paradossale, ma fa riflettere. In effetti, e avessimo la Parola di Dio sempre nel cuore, nessuna tentazione potrebbe allontanarci da Dio e nessun ostacolo ci potrebbe far deviare dalla strada del bene; sapremmo vincere le quotidiane suggestioni del male che è in noi e fuori di noi».

Concludendo l’Angelus il Papa ha di nuovo sottolineato questo aspetto di vicinanza e intimità con la Bibbia, e ha ricordato che la Quaresima rappresa un cammino «di conversione, di lotta contro il male con le armi della preghiera, del digiuno, delle opere di carità».

Redazione Infovaticana

Infovaticana.it è un nuovo portale di informazione cattolica, che si prefigge l’obiettivo di trattare le notizie e gli avvenimenti che riguardano il mondo della Chiesa. Non solo le varie attività del Pontefice, ma anche ciò che accade in ambito locale, nazionale e internazionale. Gestito da un gruppo di ferventi laici impegnati da sempre all’interno della vita della Chiesa Universale e a sostegno di essa, il Portale, indipendente da qualsiasi istituzione, si pone, tra gli obiettivi, di veicolare la cultura cattolica nella vita quotidiana, nel lavoro e nel sociale, attraverso gli insegnamenti del Vangelo e del Magistero. Tra gli obiettivi del sito anche quello di raccontare il volto umano della Chiesa, analizzando l’attualità per trasmettere un messaggio che possa favorire l’interazione, il dialogo ed essere quindi uno strumento di evangelizzazione, diretta e indiretta, attraverso il Web e i Social Media, che lo stesso Santo Padre ha definito “un dono di Dio” e un luogo “ricco di umanità, non una rete di fili ma di persone umane” (dal Messaggio per la XLVIII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, 24 gennaio 2014). @infovaticanaIT


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*