Infovaticana
Attentato ai copti in Egitto. La condanna dell’imam di Al Azhar
a1, Dal Mondo, News

Attentato ai copti in Egitto. La condanna dell’imam di Al Azhar

Redazione Infovaticana
26 maggio 2017

Dopo l’attentato di questa mattina in Egitto ad un autobus di cristiani copti, che ha causato oltre 35 morti – l’ennesimo soprattutto in questi ultimi mesi – sono subito arrivare le condanne dei leader religiosi del Paese. Il grande imam di Al Azhar, la celebre università musulmana sunnita del Cairo, ha parlato di un attentato «inaccettabile», che «mira a danneggiare la stabilità dell’Egitto. Ogni musulmano e ogni cristiano – ha affermato il capo musulmano – lo condanna». Anche padre Rafiq Grech, il portavoce della chiesa cattolica copta, ha condannato l’evento, additandolo come «un crimine ignobile, perché i terroristi hanno ucciso civili innocenti, non armati, che erano diretti al monastero, in una sorta di pellegrinaggio religioso. Non stavano andando in guerra, o a uccidere, non portavano armi». 

Intanto anche il presidente egiziano Abdul Fattah al-Sisi ha reagito all’attentato, convocando una riunione d’urgenza con tutti i responsabili della Sicurezza e ha fatto mobilitare le forze speciali per bloccare la fuga del commando terrorista.

Redazione Infovaticana

Infovaticana.it è un nuovo portale di informazione cattolica, che si prefigge l’obiettivo di trattare le notizie e gli avvenimenti che riguardano il mondo della Chiesa. Non solo le varie attività del Pontefice, ma anche ciò che accade in ambito locale, nazionale e internazionale.

Gestito da un gruppo di ferventi laici impegnati da sempre all’interno della vita della Chiesa Universale e a sostegno di essa, il Portale, indipendente da qualsiasi istituzione, si pone, tra gli obiettivi, di veicolare la cultura cattolica nella vita quotidiana, nel lavoro e nel sociale, attraverso gli insegnamenti del Vangelo e del Magistero.

Tra gli obiettivi del sito anche quello di raccontare il volto umano della Chiesa, analizzando l’attualità per trasmettere un messaggio che possa favorire l’interazione, il dialogo ed essere quindi uno strumento di evangelizzazione, diretta e indiretta, attraverso il Web e i Social Media, che lo stesso Santo Padre ha definito “un dono di Dio” e un luogo “ricco di umanità, non una rete di fili ma di persone umane” (dal Messaggio per la XLVIII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, 24 gennaio 2014).

@infovaticanaIT


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*