Infovaticana
Il compito della vita: amare e lasciarsi amare
a1, Buongiorno da Infovaticana

Il compito della vita: amare e lasciarsi amare

Gianni De Luca
8 giugno 2017

Ti benedico Signore Gesù Cristo all’inizio di questo nuovo giorno e ti ringrazio per la gioia che provo nel sentire dal tuo Vangelo che il primo comandamento è l’amore! Gioia perché amare corrisponde esattamente al desiderio del nostro cuore, fatto per amare ed essere amato. Aiutaci Signore a capire che amare è innanzitutto un dono che chiede di essere vissuto e condiviso. Rendilo puro perché il nostro amore è sempre mescolato a tante altre cose, e l’esperienza di ogni giorno ce lo dimostra. Non stancarti, Signore, di invitarci, fa che nulla distolga le nostre attenzioni ed i nostri sforzi verso il più grande compito della vita, lasciarsi amare ed amare. Amen

– Gianni De Luca

Gianni De Luca

Nasce in Abruzzo, a Tagliacozzo in provincia dell’Aquila. Dopo avere conseguito il diploma di ragioniere e perito commerciale, si trasferisce a Roma, dove, attualmente, vive e lavora.
Laureatosi in Economia e Commercio lavora due anni in Revisione e Certificazione dei bilanci prima di iniziare a collaborare con uno Studio associato di Dottori Commercialisti della Capitale.
Decide, ad un certo punto, di seguire la nuova via che gli si è aperta e, così, consegue prima il Magistero in Scienze Religiose presso l’Istituto Mater Ecclesiae e, poi, la Licenza in Teologia dogmatica presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino in Urbe “Angelicum”.
Attualmente lavora come Insegnante di Religione cattolica negli Istituti di Istruzione superiore di Roma.
Appassionato di Sacra Scrittura, tiene conferenze, anima da circa 20 anni un incontro biblico, presso l’Istituto M. Zileri delle Orsoline Missionarie del Sacro Cuore in Roma, e da circa 10 la Lectio divina sulle letture della Domenica presso la Basilica parrocchiale di Sant’Andrea delle Fratte. Animatore del gruppo di preghiera “I 5 Sassi”, è organizzatore di pellegrinaggi e ritiri spirituali.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*