Infovaticana
Oltraggiata la Madonna di Polsi, usata per omaggiare una matriarca della ‘ndrangheta
a2, Dall'Italia, News

Oltraggiata la Madonna di Polsi, usata per omaggiare una matriarca della ‘ndrangheta

Redazione Infovaticana
5 settembre 2017

Ennesimo gesto di omaggio alla ‘ndrangheta, in Calabria, in occasione di una manifestazione religiosa. Questa volta utilizzato le immagini della Madonna di un santuario che è da anni tristemente noto come un emblema per i summit dei vertici della criminalità organizzata: Polsi.

Come riporta Avvenire, il 3 settembre scorso, in occasione della festa della Madonna della Montagna di Polsi, qualcuno ha lasciato delle immaginette delle Vergine davanti alla casa di Giuseppa Bonarrigo, 90enne ritenuta matriarca della famiglia Pesce di Rosarno. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di una neanche troppo velata manifestazione di vicinanza alla famiglia e ai suoi componenti (Antonino, Vincenzo, Rocco, Savino e Giuseppe Pesce, tutti fratelli) detenuti con l’accusa di associazione mafiosa dopo l’operazione “All Inside”. I carabinieri hanno rinvenuto delle immaginette sacre anche vicino ad un supermercato, chiuso da anni ma riconducibile alla stessa famiglia.

L’utilizzo della Madonna di Polsi non è casuale, poiché è proprio nella frazione del comune di San Luca che si è spesso riunita la ‘ndrangheta con i suoi vertici più importanti, per decidere attività, accordi, alleanze, omicidi o pacificazioni tra i vari clan. Nel 2010 fecero il giro del mondo le immagini e i filmati raccolti nel corso dell’inchiesta “Crimine” che provarono la presenza, proprio a Polsi, dei boss di tutta la provincia reggina per distribuire le “doti” agli affiliati  meritevoli di far carriera nella ‘ndrangheta.

Redazione Infovaticana

Infovaticana.it è un nuovo portale di informazione cattolica, che si prefigge l’obiettivo di trattare le notizie e gli avvenimenti che riguardano il mondo della Chiesa. Non solo le varie attività del Pontefice, ma anche ciò che accade in ambito locale, nazionale e internazionale. Gestito da un gruppo di ferventi laici impegnati da sempre all’interno della vita della Chiesa Universale e a sostegno di essa, il Portale, indipendente da qualsiasi istituzione, si pone, tra gli obiettivi, di veicolare la cultura cattolica nella vita quotidiana, nel lavoro e nel sociale, attraverso gli insegnamenti del Vangelo e del Magistero. Tra gli obiettivi del sito anche quello di raccontare il volto umano della Chiesa, analizzando l’attualità per trasmettere un messaggio che possa favorire l’interazione, il dialogo ed essere quindi uno strumento di evangelizzazione, diretta e indiretta, attraverso il Web e i Social Media, che lo stesso Santo Padre ha definito “un dono di Dio” e un luogo “ricco di umanità, non una rete di fili ma di persone umane” (dal Messaggio per la XLVIII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, 24 gennaio 2014). @infovaticanaIT


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*